06 noviembre 2015

PP3. il "no" al preservativo é causa dell’AIDS, soprattuto in Africa?





In questi giorni il mondo guarda indietro in Africa, non solo da difficoltà economiche e politiche che portano a fraintendimenti che promosso la guerra. Ma anche dalla visita di Papa Francesco, e altri vogliono loro di ricordare la posizione della Chiesa in materia di uso del condom, insistendo sul fatto che il divieto di utilizzo è la causa dell'AIDS.


Questa discussione era già fatta con la visita di Benedetto XVI in Africa nel 2009. Durante il volo papale uno dei reporter hanno chiesto sulla questione, affermando che la posizione della Chiesa non aiuta la lotta contro questa malattia. Al che il Papa ha risposto, che la chiesa fa sviluppare un efficiente lavoro attraverso i loro movimenti e le istituzioni.

E tutto vero, il lavoro della Chiesa si estende particolarmente a coloro che soffrono di questa malattia. E offrono il miglior metodo di prevenzione della malattia senza l'uso di preservativi. Poiché la sua guida si basa sul valore della persona umana, e l'amore, sulla base di astinenza e la fedeltà; e non la strumentalizzazione di uomo o donna come meri oggetti sessuali.

Ma per molti è meglio promuovere la distribuzione di preservativi, quando in realtà non è la soluzione definitiva, se non viene insegnato a vivere l'astinenza e la fedeltà in amore di coppia. Pertanto, la dottrina della Chiesa cattolica è chiara per quanto riguarda il divieto della contraccezione: in primo luogo per evitare banalizzare la sessualità, il cui obiettivo principale è quello di essere la massima espressione dell'unione di amore tra uomo e donna; e in secondo luogo, questa unione si apre completamente alla procreazione di vita. Poi, studi hanno già concluso che l'uso del condom non previene completamente l'AIDS, o il suo utilizzo no diminuisce il problema.

"Non si può risolvere questo flagello con distribuzione di preservativi; al contrario, aumentano il problema", ha detto Benecito XVI a quel tempo, considerando la motivazione per atti immorali e la promiscuità. A sua volta, l'ormai Papa emerito, proponendo una doppia soluzione: l'umanizzazione della sessualità, da un rinnovamento umano e spirituale; e una particolare vicinanza alle persone che soffrono di AIDS.

Il divieto di uso del preservativo non è la causa dell'AIDS, in Africa o in qualsiasi parte del mondo. Il cusa reale la diffusione dell'AIDS è il modo relativistico di intendere la sessualità, che chiude la porta per l'unione della coppia basata sull'amore e quindi alla procreazione. Prima di pensare al preservativo, è più efficiente di contemplare un modo di astinenza e la fedeltà.