12 noviembre 2015

PP4. Perché il Vaticano non vende i suoi tesori per aiutare i poveri?




Recenti pubblicazioni di documenti privati di Vaticano hanno permesso il ritorno della controversa questione ciclica contro la Chiesa sulla sua presunta ricchezza in beni materiali, decontestualizzando l'uso evangelico fatto del loro reddito per il beneficio di evangelizzazione e dei bisognosi.


La Chiesa ha tesori, ma il vostro immobile avere nulla in confronto alla ricchezza spirituale che nutre l'umanità. Valutare cioè delle infrastrutture della Chiesa, la sua proprietà, ha un valore diverso quando viene utilizzato per il bene comune.

Difficile capire se si guarda solo dalla logica del mondo, diminuendo il valoreeffettivo della realtà. Di conseguenza, alcuni a chiedere: Perché il Vaticano non vende i loro tesori per aiutare i poveri?.  Fanno pensare solo al valore materiale della struttura di un tempio, o il valore di una scultura o la dipinto.

Su questo tema il Papa Francisco recentemente ha risposto a un quotidiano olandese, Straatnieuws,  disse loro: " Non sono i tesori della Chiesa, ma sono i tesori dell’umanità. Per esempio, se io domani dico che la Pietà di Michelangelo venga messa all’asta, non si può fare, perché non è proprietà della Chiesa. Sta in una chiesa, ma è dell’umanità. Questo vale per tutti i tesori della Chiesa”.

Il Santo Padre ha riconosciuto i possedimenti della Chiesa (che è universale e ha più di 2000 anni), ma con uno scopo speciale: " Sì, i beni immobili della Chiesa sono molti - ha detto Francesco-, ma  li usiamo per mantenere le strutture della Chiesa e per mantenere tante opere che si fanno nei paesi bisognosi: ospedali, scuole”.

Così possiamo capire che la Chiesa fa il più grande dispiegamento di aiuti umanitari, sociali, educativi, sanitari, ed evangelizzatrice a favore dei poveri, senza vendere il patrimonio dell’umanità con grande interesse storico e artistico, di cui non è proprietario ma custode.

La pubblicazione dei Vatileaks, però ci permettono di percepire l'opera di Papa Francesco e dei suoi collaboratori è diretto a fare che lla amministrazione dei beni temporali della Chiesa sono portati lontano dalle tentazioni di corruzione, e molto vicino alle bisogno dei poveri.